La Provincia di Roma

Palazzo Valentini

Foto di Palazzo Valentini

Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma dal 1873, si trova nel cuore della capitale, a pochi passi da Piazza Venezia. Lo stabile fu edificato dalla fine del Cinquecento su iniziativa del Cardinale Michele Monelli, nipote di papa Pio V, che aveva promosso una vasta operazione di bonifica dell’area dei Fori Imperiali. Ai lavori, diretti dal frate Domenico Paganelli che impostò l’impianto trapezoidale dell’edificio, chiuso verso piazza SS. Apostoli da un’elegante facciata, seguirono nel XVII sec. varie ristrutturazioni e ampliamenti su commissione del cardinale Carlo Bonelli e di Michele Ferdinando Bonelli.

Ai primi del Settecento il Palazzo venne dato in affitto a illustri personaggi dell’epoca. Tra questi il marchese Francesco Maria Ruspoli che vi abitò tra il 1705 ed il 1713 e che fece del Palazzo un teatro tra i più splendidi del tempo, ospitandovi a lungo musicisti come Haendel, Scarlatti, Corelli. Nel 1752 l’intero stabile fu acquistato dal cardinale Giuseppe Spinelli, nipote ed esecutore testamentario del cardinale Giuseppe Renato Imperiali, a cui si devono l’esecuzione di raffinate decorazioni pittoriche al piano nobile del Palazzo e la sistemazione al pianterreno della ricchissima biblioteca Imperiali, composta da oltre 24 mila volumi.

Nel 1827 l’edificio venne acquistato dal banchiere Vincenzo Valentini, console generale della Maestà Prussiana, che stabilì qui la sua residenza, promuovendo il completamento dei lavori sul lato prospiciente la Colonna Traiana, realizzato dagli architetti Filippo Navone e Giovanni Battista Benedetti. Il figlio Gioacchino commissionò tra il 1861 ed il 1865 l’esecuzione dei due distinti corpi di fabbrica, progettati dall’architetto Luigi Gabet che completarono il lato lungo via di S. Eufemia.
Il lato opposto lungo via de’ Fornari – vicolo di San Bernardo – fu completato tra il 1873 e il 1876, sempre ad opera del Gabet ma su committenza della Deputazione Provinciale di Roma che lo acquistò nel 1873 per eleggerlo a propria sede.

Fanno parte dell’ingente patrimonio artistico anche la statua dell’Ulisse di Ugo Attardi, la collezione di quadri e antichità appartenuta al banchiere Valentini, insieme alle più recenti opere, l’Enea e Anchise e l’Europa, realizzate da Sandro Chia in occasione del 135° anniversario della nascita della Provincia di Roma e collocate all’entrata del Palazzo.

La significativa campagna di scavo archeologico negli ambienti sotterranei - iniziata a giugno 2005 e tuttora in corso - ha di recente portato alla luce, fra l’altro, un quartiere abitativo composto da domus con ricchi apparati decorativi risalenti al tardo II-III secolo d. C. . Le case, appartenenti a eminenti rappresentanti dei ceti sociali più elevati, presentano pareti ornate di lastre di marmi policromi e pavimenti coperti di mosaici di complessa tessitura.
 

Info:
via IV Novembre, 119/a - 00187 Roma
Telefono: 06 67661 
 


Eventi

A Palazzo Valentini “La Moda è di moda”. Incontro con i protagonisti del Made in Italy
Presentazione volume su Aung San Suu Kyi


 Archivio Eventi 2008/2011

XHTML 1.0 Valido!|RSS Validi