La Provincia di Roma

Dalla Provincia alla Città Metropolitana

22-12-2014

Lunedì 22 dicembre, presso l’Aula consiliare “Giorgio Fregosi” di Palazzo Valentini, la Conferenza metropolitana della Città metropolitana di Roma Capitale ha approvato, a larga maggioranza, la proposta di Statuto della Città Metropolitana di Roma Capitale, già approvata dal Consiglio metropolitano nella seduta di giovedì 18 dicembre.

Per consultare il testo dello Statuto clicca qui.

 


19-12-2014

Il Consiglio metropolitano nella seduta di giovedì 18 dicembre 2014 ha approvato la proposta di Statuto della Città metropolitana di Roma Capitale, che verrà sottoposta alla Conferenza metropolitana, per l’approvazione definitiva, lunedì 22 dicembre, alle ore 15, presso l’Aula “Giorgio Fregosi” di Palazzo Valentini
 


18-12-2014

Convocazione della Conferenza della Città Metropolitana di Roma Capitale

Si comunica che, per le finalità di cui all'Art. 1, comma 9, della Legge 56/2014, è convocata la Conferenza della Città Metropolitana di Roma Capitale presso l'Aula Consiliare "Giorgio Fregosi" di Palazzo Valentini, in via IV Novembre 119/A, per il 22 dicembre alle ore 15.00, con il seguente ordine del giorno:

- Statuto della Città Metropolitana di Roma Capitale.

La proposta di Statuto verrà trasmessa a conclusione dei lavori del Consiglio Metropolitano convocato per il giorno 18 dicembre 2014 alle ore 15.00.
 


13-12-2014

Convocazione del Consiglio della Città Metropolitana di Roma Capitale.

Ai sensi del Regolamento Provvisorio di Funzionamento del Consiglio della Città Metropolitana di Roma Capitale ed in particolare del suo art. 9, si comunica che

giovedì 18 Dicembre 2014, alle 15.00

è convocato il Consiglio della Città Metropolitana di Roma Capitale, presso l’Aula Consiliare “Giorgio Fregosi” - Palazzo Valentini, Via IV Novembre n. 119/A – Roma, con il seguente ordine dei lavori:

-    Statuto della Città Metropolitana di Roma Capitale – Approvazione proposta da sottoporre
alla Conferenza metropolitana.

La proposta verrà trasmessa a conclusione dei lavori della Commissione Statutaria convocata, per l’ultima seduta, per il giorno 16 dicembre 2014 alle ore 13.00. 


Statuto Città Metropolitana 

19-11-2014

Il giorno 17 novembre si è insediata la Commissione Statutaria del Consiglio Metropolitano della Città di Roma Capitale.

La commissione è presieduta dal Sindaco e composta dai consiglieri Alessandri Mauro; Ascani Federico; Celli Svetlana; Paris Giovanni; Sordi Danilo; Stampete Antonio; Eufemi Carlo; Stefàno Enrico; Silvestroni Marco; Priori Alessandro; Azuni Maria Gemma; Pomarici Marco.

Il Sindaco metropolitano ha consegnato ed illustrato una sua bozza di proposta di statuto che costituirà la base della fase partecipativa prevista dall’art.8 del Regolamento provvisorio di funzionamento del Consiglio.

Il calendario delle audizioni, che coinvolgeranno la società civile nonché esperti di settore, sarà stabilita nella seduta convocata per il giorno 21 novembre.

Eventuali proposte integrative/modificative potranno essere inoltrate all’indirizzo mail statutocittametropolitanaatprovincia [dot] roma [dot] it entro il 28 novembre 2014.

Per vedere la proposta clicca qui.
 


Convocazione della Conferenza Metropolitana della Città Metropolitana di Roma Capitale

06-11-2014

Il giorno 11 Novembre 2014, alle ore 16.00, è convocata la Conferenza Metropolitana della Città Metropolitana di Roma, che si terrà presso l'Aula Consiliare "Giorgio Fregosi" - Palazzo Valentini, via IV Novembre n. 119/A - Roma, con il seguente ordine dei lavori:
- insediamento e comunicazioni del Sindaco Metropolitano 


Approvazione Regolamento provvisorio di funzionamento del Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale

30-10-2014

Il Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale, con deliberazione n.2 del 24 ottobre 2014 , ha approvato il Regolamento provvisorio di funzionamento del Consiglio metropolitano.Per la consultazione cliccare qui.

Per conoscere i Presidenti dei Gruppi consiliari del Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale, cliccare qui.


Seduta di insediamento del Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale

17-10-2014

Il giorno 21 ottobre 2014 alle ore 17.00, è convocata la seduta di insediamento del Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale, che si terrà presso l’Aula Consiliare “Giorgio Fregosi” a Palazzo Valentini in Via IV Novembre 119/a, con il seguente ordine dei lavori:

- convalida degli eletti
- esame della proposta di Regolamento provvisorio di funzionamento del Consiglio Metropolitano (per consultare la proposta cliccare qui)
- comunicazione del Sindaco Metropolitano
 


Elezione del Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale

08-10-2014

Per consultare la copia del verbale delle operazioni dell'Ufficio elettorale, cliccare qui


06-10-2014

Nella sede dell’Amministrazione provinciale, la Commissione elettorale ha proceduto all’assegnazione dei voti per le liste dei candidati che sono state presentate nella tornata elettorale per l’elezione del Consiglio Metropolitano di Roma Capitale.

Il Consiglio Metropolitano risulta così composto:

Partito Democratico: Mirko Coratti 5888, Svetlana Celli 4397, Mauro Alessandri 4270, Michela Califano 3375, Marco Palumbo 3325, Gianni Paris 3277, Pierpaolo Pedetti 3051, Orlando Corsetti 3028, Danilo Sordi 2999, Pasquale Boccia 2965, Massimiliano Borelli 2942, Dario Nanni 2350, Antonio Stampete 2255, Federico Ascani 1969.

Forza Italia: Andrea Volpi 3742, Massimiliano Giordani 3681, Ignazio Cozzoli 2236, Carlo Eufemi 1792.

Movimento 5 stelle: Emanuele Dessì 3237 e Enrico Stefano 2778.

Dalle Città Uguaglianza e Libertà: Gemma Azuni 3755

Territorio e Partecipazione: Marco Silvestroni 2091

Nuovo Centrodestra: Alessandro Priori 2871 e Marco Pomarici 2232.

Alle ore 19 di oggi, il Segretario Generale Dott. Vincenzo Stalteri, ha proceduto alla proclamazione degli eletti alla presenza del Commissario della Provincia di Roma, Prefetto Riccardo Carpino, nella sala consiliare dell’Amministrazione provinciale. 


06-10-2014

Presso la sede dell’Amministrazione provinciale di Roma i seggi per eleggere i rappresentanti in seno al Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale sono stati chiusi ieri, domenica 5 ottobre, alle ore 20.00.

Lo scrutinio dei voti ha avuto inizio regolarmente oggi, lunedì 6 ottobre, alle ore 8.

I dati definitivi dell’affluenza sono i seguenti:
 
SEGGIO 1: (con popolazione fino a 10.000 abitanti)
Aventi diritto 863, di cui 656 uomini e 207 donne
Votanti: 718
 
SEGGIO 2 (con popolazione superiore ai 10.001)
Aventi diritto 821, di cui 643 uomini e 178 donne
Votanti: 777
 
Il dato finale complessivo di affluenza è pari all’ 88.77%
 
Le votazioni per il Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale si sono tenute domenica 5 ottobre, dalle ore 8 alle ore 20, a Roma, presso Palazzo Valentini, sede istituzionale dell’Amministrazione provinciale, in Via IV Novembre n. 119/a.

Il Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale, composto da 24 Consiglieri, è eletto dai Sindaci e dai Consiglieri dei Comuni della provincia. Sono eleggibili a Consigliere metropolitano i Sindaci e i Consiglieri comunali in carica.
 
 


03-10-2014

Comunicazione  insediamento  seggi  elettorali

Si comunica che sabato 4 ottobre 2014 alle ore 16,00, presso la sede della Provincia di Roma, sita in Via IV Novembre 119/a – Roma, si insedieranno i Seggi elettorali n. 1 e n. 2 costituiti per l’elezione del Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma.
Come noto, le operazioni di voto si svolgeranno domenica 5 ottobre 2014, dalle ore 8,00 alle ore 20,00 presso la medesima sede.

Il Presidente dell'Ufficio Elettorale 

 


30-09-2014

Nota per i Segretari Comunali. Adempimenti in caso di cambiamenti nel corpo elettorale.

Per prendere visione della citata nota, cliccare qui



24-09-2014

Si rende noto l'ordine delle liste dei candidati per il Consiglio della Città Metropolitana di Roma Capitale, come è riportato nel manifesto elettorale che è possibile scaricare qui.

Le elezioni del Consiglio metropolitano si svolgeranno domenica 5 ottobre 2014, dalle ore 8 alle ore 20, a Roma, presso Palazzo Valentini, sede istituzionale dell’Amministrazione provinciale, in Via IV Novembre n. 119/a.

Il Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale, composto da 24 Consiglieri, è eletto dai Sindaci e dai Consiglieri dei Comuni della provincia. Sono eleggibili a Consigliere metropolitano i Sindaci e i Consiglieri comunali in carica.

L’Amministrazione provinciale di Roma, in attuazione di quanto previsto dalla normativa vigente e sulla base delle attestazioni pervenute dai 121 Comuni del territorio provinciale, ha reso noto il numero complessivo degli aventi diritto al voto, al 35° giorno antecedente la votazione, alle elezioni per il Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale, che è pari a 1685 elettori.

Il numero degli aventi diritto al voto potrebbe subire variazioni a seguito di cambiamenti nel corpo elettorale dei Comuni della provincia di Roma che dovessero intervenire entro il 4 ottobre 2014, giorno antecedente la data delle elezioni.


Fac-simile schede elettorali

29-09-2014

Si comunica che tra i documenti in allegato è possibile consultare i fac-simile delle schede elettorali relative all'elezione del Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale.
 


UFFICIO ELETTORALE
Elezione del Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale

12-09-2014

Si fa presente che l’Ufficio Elettorale della Provincia di Roma può essere contattato ad uno dei seguenti recapiti telefonici:
Tel. 06.67662300 – 06.67662247 – 06.67662234 – 06.67662715 – 06.67662421 – 06.67662608 – 06.67662601 – 06.67662260

Nella giornata di sabato 13 ed esclusivamente per richieste di informazioni urgenti concernenti la presentazione delle liste elettorali il predetto Ufficio potrà essere contattato ad uno dei seguenti numeri:
3475939121 – 3204307100 – 3489250349 – 3489261075 - 3470122138 - 3470122143


NOTA SU CERTIFICATI ATTESTANTI LA CARICA DI CONSIGLIERE/SINDACO

12-09-2014

Con riferimento all’elenco dei documenti da allegare a corredo della Dichiarazione di presentazione di una lista di candidati alla carica di Consigliere metropolitano della Città Metropolitana di Roma si precisa che i certificati attestanti che i presentatori della lista ed i candidati ricoprono la carica di Consigliere comunale/Sindaco sono rilasciati dal Segretario comunale del Comune presso il quale la carica è ricoperta.

In caso di assenza o impedimento del Segretario comunale, i suddetti certificati potranno essere rilasciati dal sostituto dello stesso ovvero da un funzionario dal medesimo incaricato o, in alternativa, dal funzionario preposto agli affari generali o da altro funzionario competente per materia.


L’istituzione della Città metropolitana è prevista e disciplinata dalla legge 7 aprile 2014 n. 56, recante “Disposizioni sulle città metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni” (1)

La legge, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 7 aprile 2014 ed in vigore dal giorno successivo, ha subìto, ad oggi, diverse modifiche, apportate con la legge 23 giugno 2014 n.89, di conversione del D.L. 24 aprile 2014 n.66, e con il D.L. 24 giugno 2014 n.90(2) e, da ultimo, con la legge 11 agosto 2014 n. 114 che, in sede di conversione del predetto D. L. n. 90/2014, ha previsto lo spostamento del termine entro cui si debbono svolgere le elezioni del Consiglio metropolitano al 12 ottobre 2014, come si dirà appresso.  

A tal proposito va detto che il Sindaco Ignazio Marino ha emesso l’ordinanza n. 171 del 19 agosto 2014 di convocazione dei comizi per l’elezione del Consiglio della Città metropolitana di Roma Capitale.

Le elezioni si terranno domenica 5 ottobre 2014, con inizio delle operazioni di voto alle ore 8 e chiusura alle ore 20.
Le votazioni si svolgeranno a Roma presso Palazzo Valentini, sede istituzionale dell’Amministrazione provinciale, in via IV Novembre 119/a.

Per maggiori informazioni e per consultare la citata ordinanza, leggere l'informazione pubblicata sull'home page di questo portale, cliccando qui .

Con disposizione del 5 settembre 2014 il Segretario Generale dell’Amministrazione provinciale ha provveduto ad individuare – sulla base delle attestazioni pervenute dai 121 Comuni della provincia di Roma, inerenti i nominativi e le generalità dei Sindaci e dei Consiglieri  dei Comuni medesimi – il numero complessivo degli aventi diritto al voto, al 35° giorno antecedente la votazione (31 agosto 2014), alle elezioni per il Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale, che si svolgeranno domenica 5 ottobre 2014.

Il numero degli aventi diritto al voto è pari a 1685 elettori, come risulta dagli elenchi nominativi agli atti d’ufficio.

Per consultare il testo completo della Disposizione dell’Amministrazione provinciale, cliccare qui

E' stato pubblicato il Disciplinare per la presentazione e l'esame delle liste dei candidati alle elezioni del Consiglio metropolitano della Città Metropolitana di Roma Capitale, consultabile tra gli allegati oppure cliccando qui



Sono riportate di seguito le principali novità introdotte dalla legge n. 56/2014 e ss.mm.ii. e, nello specifico, le disposizioni riguardanti le Città metropolitane, che, dal 1° gennaio 2015, subentrano alle Province di Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Napoli, Reggio Calabria (3) , succedendo ad esse in tutti i rapporti attivi e passivi ed esercitandone le funzioni. La medesima disciplina vale per la Città metropolitana di Roma capitale(4) .

Sono, altresì, indicati gli adempimenti - cui occorre preliminarmente dare corso - concernenti il procedimento per l’elezione del Consiglio metropolitano.
 


LA CITTÀ METROPOLITANA: CARATTERISTICHE, FUNZIONI E ORGANIZZAZIONE

La Città metropolitana è un ENTE TERRITORIALE DI AREA VASTA, che persegue le seguenti FINALITÀ ISTITUZIONALI GENERALI: 

- cura dello sviluppo strategico del territorio metropolitano;
- promozione e gestione integrata dei servizi, delle infrastrutture e delle reti di comunicazione di interesse della città metropolitana;
- cura delle relazioni istituzionali afferenti al proprio livello, ivi comprese quelle con le città e le aree metropolitane europee.

Alle Città metropolitane sono attribuite, oltre alle funzioni fondamentali delle Province e quelle ad esse assegnate nell’ambito del processo di riordino delle funzioni provinciali, le seguenti FUNZIONI FONDAMENTALI:
a)  adozione e aggiornamento annuale di un piano strategico triennale del territorio metropolitano, che costituisce atto di indirizzo per l'Ente e per l'esercizio delle funzioni dei Comuni e delle Unioni di Comuni compresi nel predetto territorio, anche in relazione all'esercizio di funzioni delegate o assegnate dalle Regioni, nel rispetto delle leggi delle Regioni nelle materie di loro competenza;
b)  pianificazione territoriale generale, ivi comprese le strutture di comunicazione, le reti di servizi e delle infrastrutture appartenenti alla competenza della comunità metropolitana, anche fissando vincoli e obiettivi all'attività e all'esercizio delle funzioni dei Comuni compresi nel territorio metropolitano;
c)  strutturazione di sistemi coordinati di gestione dei servizi pubblici, organizzazione dei servizi pubblici di interesse generale di ambito metropolitano. D'intesa con i Comuni interessati la Città metropolitana può esercitare le funzioni di predisposizione dei documenti di gara, di stazione appaltante, di monitoraggio dei contratti di servizio e di organizzazione di concorsi e procedure selettive;
d)  mobilità e viabilità, anche assicurando la compatibilità e la coerenza della pianificazione urbanistica comunale nell'ambito metropolitano;
e)  promozione e coordinamento dello sviluppo economico e sociale, anche assicurando sostegno e supporto alle attività economiche e di ricerca innovative e coerenti con la vocazione della Città metropolitana come delineata nel piano strategico del territorio di cui alla lettera a);
f)  promozione e coordinamento dei sistemi di informatizzazione e di digitalizzazione in ambito metropolitano.

Lo Stato e le Regioni, ciascuno per le proprie competenze, possono attribuire ulteriori funzioni alle Città metropolitane in attuazione dei princìpi di sussidiarietà, differenziazione e adeguatezza.

Il territorio della Città metropolitana coincide con quello della Provincia omonima, ferma restando l’iniziativa dei Comuni, ivi compresi i Comuni capoluogo delle Province limitrofe, ai sensi dell'articolo 133, primo comma, della Costituzione, per la modifica delle circoscrizioni provinciali limitrofe e per l'adesione alla Città metropolitana.

Spettano alla Città metropolitana il patrimonio, il personale e le risorse strumentali della Provincia, a cui ciascuna Città metropolitana succede a titolo universale in tutti i rapporti attivi e passivi, ivi comprese le entrate provinciali, all’atto del subentro alla Provincia.

Al personale delle Città metropolitane si applicano le disposizioni vigenti per il personale delle Province; il personale trasferito dalle Province mantiene, fino al prossimo contratto, il trattamento economico in godimento.
 


GLI ORGANI DELLA CITTÀ METROPOLITANA

Sono ORGANI della Città metropolitana:

a)  il Sindaco metropolitano: rappresenta l’Ente, convoca e presiede il Consiglio metropolitano e la Conferenza metropolitana, sovrintende al funzionamento dei servizi e degli uffici e all’esecuzione degli atti; esercita le altre funzioni attribuite dallo statuto. Il Sindaco metropolitano è di diritto il Sindaco del Comune capoluogo. Lo statuto della Città metropolitana può prevedere l’elezione diretta del Sindaco e del Consiglio metropolitano con il sistema elettorale che sarà determinato con legge statale, secondo quanto previsto dall’art. 1, comma 22, della legge n. 56/2014.
Il Sindaco metropolitano può nominare un Vicesindaco, scelto tra i Consiglieri metropolitani, stabilendo le eventuali funzioni a lui delegate e dandone immediata comunicazione al Consiglio. Il Vicesindaco esercita le funzioni del Sindaco in ogni caso in cui questi ne sia impedito. Qualora il Sindaco metropolitano cessi dalla carica per cessazione dalla titolarità dell'incarico di Sindaco del proprio Comune, il Vicesindaco rimane in carica fino all’insediamento del nuovo Sindaco metropolitano.
Il Sindaco metropolitano può, altresì, assegnare deleghe a Consiglieri metropolitani, nel rispetto del principio di collegialità, secondo le modalità e nei limiti stabiliti dallo statuto.

b)  il Consiglio metropolitano: è l’organo di indirizzo e controllo; propone alla Conferenza lo statuto e le sue modifiche; approva regolamenti, piani e programmi; approva o adotta ogni altro atto ad esso sottoposto dal Sindaco metropolitano; esercita le altre funzioni attribuite dallo statuto. Su proposta del Sindaco metropolitano, il Consiglio adotta gli schemi di bilancio da sottoporre al parere della Conferenza metropolitana. A seguito del parere espresso dalla Conferenza metropolitana con i voti che rappresentino almeno un terzo dei Comuni compresi nella Città metropolitana e la maggioranza della popolazione complessivamente residente, il Consiglio approva in via definitiva i bilanci dell’Ente. Dura in carica 5 anni; in caso di rinnovo del Consiglio del Comune capoluogo, si procede a nuove elezioni del Consiglio metropolitano entro sessanta giorni dalla proclamazione del Sindaco del Comune capoluogo.
Il Consiglio metropolitano;
- è composto dal Sindaco metropolitano e da un numero di Consiglieri metropolitani che varia a seconda della popolazione residente e che, per la Città metropolitana di Roma, è pari a 24;
- è eletto dai Sindaci e dai Consiglieri comunali dei Comuni della Città metropolitana. Sono eleggibili a Consigliere metropolitano i Sindaci e i Consiglieri comunali in carica. La cessazione dalla carica comunale comporta la decadenza da Consigliere metropolitano.

c)  la Conferenza metropolitana: adotta o respinge lo statuto e le sue modifiche proposti dal Consiglio metropolitano con i voti che rappresentino almeno un terzo dei Comuni compresi nella Città metropolitana e la maggioranza della popolazione complessivamente residente. Come previsto dall’art. 1, comma 8, della legge n. 56/2014 ha poteri propositivi e consultivi, secondo quanto disposto dallo statuto. E’ composta dal Sindaco metropolitano, che la convoca e la presiede, e da tutti i Sindaci dei Comuni appartenenti alla Città metropolitana.

L’incarico di Sindaco metropolitano, di Consigliere metropolitano e di componente della Conferenza metropolitana è esercitato a titolo gratuito.

Nel rispetto della legge, lo STATUTO stabilisce le norme fondamentali dell’organizzazione della Città metropolitana, ivi comprese le attribuzioni degli organi nonché l’articolazione delle loro competenze, disciplinando altresì gli aspetti di cui all’art. 1, comma 11, della legge n. 56/2014. Lo statuto della Città metropolitana di Roma capitale disciplina i rapporti tra la Città metropolitana, il Comune di Roma capitale e gli altri Comuni, garantendo il migliore assetto delle funzioni che Roma è chiamata a svolgere quale sede degli organi costituzionali nonché delle rappresentanze diplomatiche degli Stati esteri, ivi presenti, presso la Repubblica italiana, presso lo Stato della Città del Vaticano e presso le istituzioni internazionali. 


ELEZIONE DEL CONSIGLIO METROPOLITANO

Il Consiglio metropolitano è eletto dai Sindaci e dai Consiglieri comunali dei Comuni della Città metropolitana.

Sono eleggibili a Consigliere metropolitano i Sindaci e i Consiglieri comunali in carica.

La cessazione dalla carica comunale comporta la decadenza da consigliere metropolitano.

L’art. 1, comma 15, della legge n. 56/2014 aveva inizialmente previsto entro il 30 settembre 2014 lo svolgimento delle elezioni del Consiglio metropolitano, indette dal Sindaco del Comune capoluogo, e l'insediamento del Consiglio metropolitano e della Conferenza metropolitana.
Come precedentemente anticipato, la legge 11 agosto 2014 n. 114, di conversione del D. L. n. 90/2014, ha posticipato al 12 ottobre 2014 il termine entro cui dovranno svolgersi le elezioni del Consiglio metropolitano. 

L'elezione del Consiglio metropolitano avviene sulla base di liste concorrenti, composte da un numero di candidati non inferiore alla metà dei Consiglieri da eleggere (n. 12 per la Città metropolitana di Roma) e comunque non superiore al numero dei Consiglieri da eleggere (n. 24 per la Città metropolitana di Roma), sottoscritte da almeno il 5 per cento degli aventi diritto al voto.

Le liste sono presentate presso l’Ufficio Elettorale appositamente costituito presso l’Amministrazione provinciale, nei tempi e con le modalità stabilite dalla legge (dalle ore otto del ventunesimo giorno alle ore dodici del ventesimo giorno antecedente la votazione).

Il Consiglio metropolitano è eletto con voto diretto, libero e segreto, attribuito a liste di candidati concorrenti in un unico collegio elettorale corrispondente al territorio della città metropolitana. L’elezione avviene in unica giornata presso l’Ufficio Elettorale di cui sopra.

Ai fini delle elezioni, i Comuni della Città metropolitana sono ripartiti nelle seguenti fasce:
a)  Comuni con popolazione fino a 3.000 abitanti;
b)  Comuni con popolazione superiore a 3.000 e fino a 5.000 abitanti;
c)  Comuni con popolazione superiore a 5.000 e fino a 10.000 abitanti;
d)  Comuni con popolazione superiore a 10.000 e fino a 30.000 abitanti;
e)  Comuni con popolazione superiore a 30.000 e fino a 100.000 abitanti;
f)  Comuni con popolazione superiore a 100.000 e fino a 250.000 abitanti;
g)  Comuni con popolazione superiore a 250.000 e fino a 500.000 abitanti;
h)  Comuni con popolazione superiore a 500.000 e fino a 1.000.000 di abitanti;
i)  Comuni con popolazione superiore a 1.000.000 di abitanti.

Per la Città metropolitana di Roma i Comuni sono ripartiti nelle fasce di cui alle lettere a), b), c), d), e) ed i).

Il computo dei voti è effettuato in base ad un indice di ponderazione per ciascuna delle fasce demografiche dei Comuni appartenenti alla Città metropolitana, determinato secondo le modalità, le operazioni e i limiti indicati nell’allegato A annesso alla legge n. 56/2014.

Ciascun elettore può esprimere, oltre al voto di lista, un voto di preferenza per un candidato alla carica di Consigliere metropolitano compreso nella lista medesima.

La cifra elettorale di ciascuna lista è costituita dalla somma dei voti ponderati validi riportati da ciascuna di esse.

Per l’assegnazione del numero dei Consiglieri a ciascuna lista si procede con il metodo d’Hondt (si divide la cifra elettorale di ciascuna lista successivamente per 1, 2, 3, 4 ... fino a concorrenza del numero dei Consiglieri da eleggere; quindi si scelgono, tra i quozienti così ottenuti, quelli più alti, in numero eguale a quello dei Consiglieri da eleggere, disponendoli in una graduatoria decrescente. Ciascuna lista consegue tanti rappresentanti eletti quanti sono i quozienti a essa appartenenti compresi nella graduatoria. A parità di quoziente, nelle cifre intere e decimali, il posto è attribuito alla lista che ha ottenuto la maggiore cifra elettorale e, a parità di quest'ultima, per sorteggio).

L’Ufficio Elettorale, terminate le operazioni di scrutinio:
a)  determina la cifra elettorale ponderata di ciascuna lista;
b)  determina la cifra individuale ponderata dei singoli candidati sulla base dei voti di preferenza ponderati;
c)  procede al riparto dei seggi tra le liste e alle relative proclamazioni.

Indicazioni operative sul procedimento per l’elezione del Consiglio metropolitano sono contenute nella circolare n. 32/2014 del 1° luglio 2014, e nella circolare n. 35/2014 del 19 agosto,  diramate dal Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Regionali. 

Questa amministrazione, a supporto dell’attività dei Comuni, ha predisposto alcuni modelli ed ha fornito alcune indicazioni utili per la presentazione delle candidature per il Consiglio metropolitano.
Detta documentazione, consultabile e scaricabile, è pubblicata in allegato.

Descrizione Dim Tipo
Regolamento provvisorio di funzionamento del Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale 247 Kb Documento (pdf)
Presidenti dei gruppi consiliari del Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Roma Capitale 48 Kb Documento (pdf)
Disciplinare per la presentazione e l'esame delle liste dei candidati alle elezioni del Consiglio metropolitano della Città Metropolitana di Roma Capitale 172 Kb Documento (pdf)
ELENCO DOCUMENTI NECESSARI per presentazione candidature 245 Kb Documento (pdf)
Modalità di redazione e presentazione contrassegno 179 Kb Documento (pdf)
Modello di DICHIARAZIONE DI ACCETTAZIONE CANDIDATURA 177 Kb Documento (pdf)
Modello di DICHIARAZIONE DI PRESENTAZIONE DELLA LISTA di candidati 292 Kb Documento (pdf)
Nota su delegati e rappresentanti di lista 86 Kb Documento (pdf)
Presentazione liste - utilizzo di fogli separati 115 Kb Documento (pdf)
Recapiti Ufficio Elettorale 156 Kb Documento (pdf)
Nota per attestazioni della carica 75 Kb Documento (pdf)
Schede Elettorali FAC-SIMILE 2.416 Kb Documento (pdf)
NOTA per i Segretari Comunali 30 sett 2014 171 Kb Documento (pdf)
Comunicazione insediamento seggi elettorali 138 Kb Documento (pdf)
Verbale delle operazioni dell'Ufficio elettorale 9.323 Kb Documento (pdf)
Convocazione Consiglio Metropolitano 18-12-14 106 Kb Documento (pdf)
SCHEMA EMENDAMENTO 174 Kb Documento (pdf)
Statuto Città Metropolitana di Roma Capitale 558 Kb Documento (pdf)

XHTML 1.0 Valido!|RSS Validi